Il Viaggio Legale arriva a Comacchio

fullsizerender-1Il Viaggio Legale è cominciato. La Mehari verde di Giancarlo Siani, il giornalista di appena 26 anni, freddato dai killer della camorra la sera del 23 settembre 1985, si è trasferita in Emilia Romagna, ovvero nella stessa terra dove il giovane giornalista trovò e acquistò la tanto sognata automobile.
La Mehari con a bordo, simbolicamente, le storie di tutte le vittime innocenti della criminalità e dei giornalisti uccisi dalle mafie e dal terrorismo, percorrerà la Via Emilia, toccando 15 Comuni fino al 5 marzo 2017 e facendo tappa a Comacchio il 6 e 7 dicembre 2016, con una “due giorni” ricca di iniziative rivolte agli studenti ed alla cittadinanza.
Sarà un’occasione unica per fermarsi a pensare e riflettere sul tema della lotta alle mafie ed alla corruzione. Un percorso, questo, che si inserisce in un progetto più ampio denominato Liberi dalle Mafie 2016 promosso dall’Amministrazione Comunale, Assessorato alla Pubblica Istruzione, in collaborazione con l’Associazione Pereira di Bagnacavallo, conduttore di laboratori formativi per studenti, insegnati e cittadinanza, e che vede coinvolti diversi attori: il Teatro Nucleo di Ferrara, che sta attualmente conducendo laboratori teatrali presso l’Istituto Remo Brindisi, l’Associazione Caracò di Bologna, promotrice dello stesso Viaggio Legale e conduttrice del Laboratorio Teatrale Comunitario, Libera Terra di Ferrara e DeltaCinematica. Un progetto che per il secondo anno punta a costruire una rete civica che trasformi le persone, gli studenti e le studentesse in cittadini/e consapevoli al fine di costruire nuove coscienze e contrastare il crimine con una rete culturale solida.
Il 6 dicembre saranno i ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Comacchio e di Porto Garibaldi ad accogliere l’arrivo dell’auto si Siani presso la Scuola Casati di Porto Garibaldi. Alle ore 21, poi, presso la Sala Polivalente S. Pietro, avrà luogo lo spettacolo “Di Carne”, tratto dal romanzo Scimmie di Alessandro Gallo – produzione Caracò Teatro. Mercoledì 7 dicembre, invece, la Mehari sfilerà, quale simbolo di legalità e resistenza contro il predominio delle organizzazioni criminali, per le vie di Comacchio insieme ai ragazzi dell’Istituto di Istruzione Superiore “Remo Brindisi”. L’auto sarà comunque visibile al pubblico nelle due giornate presso l’arena di Palazzo Bellini. Il progetto prevede, inoltre, molte altre iniziative che si svolgeranno a marzo 2017, mese dedicato alla legalità e alla lotta alla mafie, sulle quali tutti gli aggiornamenti sono disponibili sulla pagina Facebook Liberi dalle Mafie Comacchio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *