Il Viaggio Legale in Provincia di Modena

fullsizerender-1La Citroen Mehari di Giancarlo Siani arriva a Modena venerdì 9 dicembre e farà tappa sul nostro territorio sino al 15 gennaio.

Il viaggio legale” della macchina del giornalista del Mattino di Napoli, ucciso dalla camorra il 23 settembre 1985 sotto casa sua, divenuta simbolo dell’antimafia, ha iniziato infatti il suo viaggio in Emilia Romagna il 18 novembre scorso, e toccando tutti i capoluoghi di provincia e diversi comuni del territorio, si concluderà il 5 marzo a Ravenna.

Un percorso di cittadinanza e contrasto alle mafie lungo la via Emilia, di oltre 600 chilometri, sotto l’alto patrocinio del Parlamento Europeo, promosso all’interno del progetto “Infiltrazioni Legali” da diversi soggetti quali Filt/Cgil e Cgil Emilia Romagna, Libera Emilia Romagna, Caracò, Comitato IoLotto e Fita/Cna Nazionale. Il progetto gode anche del patrocinio della Regione Emilia Romagna, Fondazione Polis, Avviso Pubblico, Master Pio La Torre in gestione e riutilizzo di beni e aziende confiscati alle mafie, e degli oltre 15 Comuni coinvolti nel percorso. Vede inoltre la collaborazione di Uisp Bologna, Arci, Anpi, Aser e Fnsi.

Ad accogliere a Modena la Citroen Mehari (proveniente da Comacchio), ci saranno il sindaco Giancarlo Muzzarelli in qualità di coordinatore di Avviso Pubblico e i rappresentanti delle Associazioni modenesi promotrici del progetto.

La Mehari sarà ospitata venerdì 9 dicembre in piazza Mazzini a Modena in un gazebo appositamente allestito a partire dalle ore 14.30. Dopo una breve presentazione del sindaco e dei rappresentanti delle associazioni sul significato del “Viaggio Legale”, seguirà un flash mob dei giovani di Libera e letture dedicate alla figura di Giancarlo Siani intervallate da brani musicali. Il gazebo ospiterà anche la mostra fotografica “Ripresi-i beni confiscati alla criminalità organizzata in Emilia Romagna” promossa da Libera ER e dal master Pio La Torre.

Al termine dell’iniziativa la Citroen Mehari sarà spostata nel piazzale antistante la sede della Cgil di Modena e verrà spostata di volta in volta a seguito delle altre iniziative.

Tavole rotonde e dibattiti con rappresentanti delle Istituzioni e delle associazioni Economiche e Sindacali, incontri con gli studenti e proiezioni di film, laboratori sulla legalità, mostre fotografiche, saranno le iniziative previste tra Modena, Maranello e Castelfranco nei giorni successivi il 9 dicembre e sino al 15 gennaio, durante la tappa modenese della Mehari.

Il 13 dicembre è prevista una tavola rotonda presso la Questura di Modena dal titolo “Malavita organizzata, al Nord e in Emilia Romagna. Specificità e caratteristiche”.

Il 15 dicembre una tavola rotonda presso la Camera di Commercio su “Testo Unico per la legalità Emilia Romagna: quale applicazione nel territorio modenese”. Il 16 dicembre incontro dello Spi/Cgil sui campi della legalità con video e testimonianze di pensionati e studenti. Il 17-18 e 19 dicembre iniziative a Maranello e il 13-14-15 gennaio 2017 a Castelfranco Emilia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *